Stato di calma apparente

Gaio Chiocchio & Paola Turci, 1993

Sono sul mio treno,
dolce movimento,
il cuore guida la mia mano,
scrivo piano riflettendo
sul bisogno di cambiare che c’è in me.
Fuori e dentro me.

E ricordo da lontano
la solitudine di ieri,
un continuo adattamento
alle curve, al sentimento,
all’universo che non si muove dentro me.
Fuori e dentro me.
È uno stato di calma apparente,
è una forma d’amore costante,
in questo mare negli occhi tuoi,
nella tempesta negli occhi tuoi.

Sono sul mio treno,
ridono mamme coi bambini
affacciate dalle case
prima della galleria
e il buio accende ancora fuochi
dentro me,
dentro la mia vita.

È uno stato di calma apparente,
è una forma d’amore costante,
in questo mare negli occhi tuoi
nella tempesta negli occhi tuoi.

Original version, 1993: https://www.youtube.com/watch?v=ZNmRYQ2VmJI
Version 2015: https://www.youtube.com/watch?v=BfJDr_khdls

Translated by: