Sotto il tiglio

Angelo Branduardi & Luisa Zappa - 1976

Sotto il tiglio là nella landa,
là dov’era il nostro letto,
voi che passate potete vedere
come rompemmo fiori ed erba.

Davanti al bosco cantava l’usignolo
e di fiori lei fece un giaciglio.
Riderà chi passi per di là,
guardate com’è rossa la sua bocca.

Sotto il tiglio là nella landa
noi rompemmo fiori ed erba,
voi che passate potete vedere
dove io posai la testa.

Se saprete che lei era con me
questo non sarà certo mai vergogna,
era lei la donna che volevo
per essere chiamato col mio nome.

Sotto il tiglio là nella landa
la radica si abbraccia al giglio,
voi che passate potete vedere
come son cresciuti insieme.

Lei con me rimase solo un anno,
ma con oro poi intrecciò le chiome
e se ne andò, io amavo uno sparviero,
in alto si levò e volò via.

Sempre va a caccia di nubi
il vento e non può mai fermarsi,
ma la bellezza è ancor più veloce,
troppo lento è per lei il vento.

Così è la nostra vita e il mondo
come vento e nube fugge via.

Translated by: Francesco Ciabattoni

Under the linden tree, off in the country,
where our bed was,
you passers by can see
how we crushed flowers and grass.

Before the grove the nightingale sang
and she made a cot with flowers.
Passers by will smile,
look how red is her mouth.

Under the linden, off in the country,
we crushed flowers and grass
from the mark in the bed of roses
you can see where I rested my head

if you know that she was with me,
it will be no shame ever,
she was the woman I wanted
to call me by my name.

Under the linden, off in the country,
the root winds around the lily,
you passers by can see
how they grew together.

she stayed with me only one year,
but then she braided her hair with gold
and left, I loved a sparrowhawk,
she soared up and flew away.

The wind is always chasing the clouds
and can never rest,
but beauty is faster yet,
so much slower than her is the wind.

Such is our life and so is the world,
fleeting like the wind.