L’abbigliamento di un fuochista

Lyrics & Music by Francesco De Gregori

Figlio con quali occhi
con quali occhi ti devo vedere
coi pantaloni consumati al sedere
e queste scarpe nuove nuove.

Figlio senza domani,
con questo sguardo di animale in fuga
e queste lacrime sul bagnasciuga
che non ne vogliono sapere.

Figlio con un piede ancora in terra e l’altro già nel mare
con una giacchetta per coprirti e un berretto per salutare
e i soldi chiusi dentro la cintura che nessuno te li può strappare,
la gente oggi non ha più paura, nemmeno di rubare.

Ma mamma a me mi rubano la vita
quando mi mettono a faticare,
per pochi dollari nelle caldaie, sotto al livello del mare.
In questa nera nera nave che mi dicono che non può affondare,
in questa nera nera nave che mi dicono che non può affondare.

Figlio con quali occhi e quale pena dentro al cuore,
adesso che la nave se ne è andata e sta tornando il rimorchiatore.

Figlio senza catene,
senza camicia, così come sei nato, in questo Atlantico cattivo,
figlio già dimenticato.

Figlio che avevi tutto e che non ti mancava niente
e andrai a confondere la tua faccia con la faccia dell’altra gente
e che ti sposerai probabilmente in un bordello americano
e avrai dei figli da una donna strana e che non parlano l’italiano.

Ma mamma io per dirti il vero, l’italiano non so cosa sia,
e pure se attraverso il mondo non conosco la geografia.
In questa nera nera nave che mi dicono che non può affondare,

The Clothing of a Stoker

Translated by: Francesco Ciabattoni

Son, with such eyes
with such eyes must I see you
with your trousers with a worn-out seat and those new shoes

Son, with no tomorrow
with this look on your face like a fleeing animal
and these tears on the water’s edge are not falling off.

Son, one foot still on land and the other already at sea,
with jacket to cover yourself and a hat to wave goodbye
and your money sewn inside your belt so that nobody can snatch it,
people today are not even afraid of stealing anymore

But, mother they are stealing my life from me
When they put me down to toil in the machine room
for a handful of dollars under the sea level.
In this black, black ship they say can’t sink
in this black, black ship they say can’t sink

Son, with such eyes and such a pain inside my heart,
now the ship has left and the tugboat is coming back

Son, with no chains,
with no shirt, as you were born, on this evil Atlantic,
son already forgotten.

Son, you had everything, lacked nothing
and now your face will be lost among other faces
and you will marry in an American brothel
and will have children who don’t speak Italian.

But mother, to say the truth, I don’t even know Italian
And even if I travel across the world I don’t know geography
In this black, black ship they say can’t sink