Il brano, cantato da Nilla Pizzi, vinse la seconda edizione del Festival di Sanremo (1952) e riscosse molto successo anche perché da pochi anni Trieste era stata formalmente assegnata all’Italia, anche se era ancora amministrata dall’esercito americano e dall’esercito jugoslavo:

Il Trattato di Parigi del 1947 rese Trieste città-stato indipendente sotto la protezione delle Nazioni Unite con il nome di “Territorio libero di Trieste” (TLT). La città venne divisa in due: la Zona A che includeva Trieste, amministrata dagli Angloamericani e la Zona B che includeva la costa istriana settentrionale, amministrata dall’esercito jugoslavo. Nel 1954 l’amministrazione della Zona A tornò all’Italia. Fu con il Memorandum di Londra del 1954 che l’amministrazione della Zona A tornò all’Italia, dopo essere stata nella potestà degli eserciti angloamericani. (Da “Trieste: 60 anni fa il ritorno all’Italia“)

  1. 1. “Vola colomba” infatti contiene alcuni riferimenti al capoluogo della Venezia Giulia. Sai indicarne alcuni?
    2. Usa il vocabolario sugli strumenti musicali e descrivi la musica di questa canzone.
    3. Ora descrivi l’interpretazione vocale e i movimenti scenici di Nilla Pizzi: com’è la sua presenza sul palco?