Buona domenica

Antonello Venditti (Buona domenica, 1979)

Buona domenica,
passata in casa ad aspettare,
tanto il telefono
non squilla più
e il tuo ragazzo
ha preso il volo.

Buona domenica,
tanto tua madre non capisce,
continua a dirti
“Ma non esci mai?
Perché non provi
a divertirti?”

Buona domenica,
quando misuri la tua stanza,
finestra, letto
e la tua radio che
continua a dirti
che è domenica.

Ciao, ciao domenica,
passata a piangere sui libri,
tanto lo sai che non ti interroga
e poi è domani,
che ti frega.

Ciao, ciao buona domenica,
davanti alla televisione,
con quegli idioti che ti guardano
e che continuano a giocare.

Ciao, ciao domenica,
e tua sorella parla parla,
con quello sguardo
da imbecille, poi
apre la porta la domenica.

Ciao, ciao domenica,
passata a scrivere da sola,
venti minuti su una pagina
e proprio non ti puoi soffrire.

Ciao, ciao domenica,
passata ad ascoltare dischi,
meno ti cerca e più ci stai a pensare
e questo tu lo chiami amore.

Ciao, ciao domenica,
madonna non finisce mai,
sono le sei,
c’è ancora il sole fuori,
nessuno a cui telefonare.

Ciao, ciao domenica,
il tuo ragazzo non ti chiama,
tristezza nera nello stomaco,
e in testa voglia di morire.

Ma non morire di domenica,
in questo giorno da buttare,
tutto va bene,
guarda pure il sole,
aspetta ancora una domenica.

 

Have a Great Sunday

Translated by: